E’ stato presentato oggi, nel corso di una conferenza svoltasi presso la sede della Regione Puglia a Taranto, alla quale ho partecipato accanto al Presidente Michele Emiliano, al Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, e al Direttore Generale dell’Agenzia regionale ASSET, Elio Sannicandro, il Laboratorio Urbano “TaLAB”, struttura operativa di pianificazione e progettazione partecipata prevista nell’ambito del Piano Strategico “Taranto Futuro Prossimo”.

Il Laboratorio si avvale di giovani professionisti che affiancheranno le attività degli Enti locali e della Regione Puglia, fornendo supporto diretto nelle fasi di progettazione degli interventi pubblici, facilitando così il confronto e favorendo la partecipazione delle comunità territoriali in tutte le fasi di attuazione del Piano Strategico.

Si dà così concreta attuazione ad una misura proposta dal sottoscritto alla Giunta regionale che, con una delibera dell’ottobre 2019, stanziò 600.000 euro, fondi messi a disposizione dall’Assessorato allo Sviluppo economico, con l’obiettivo di insediare a Taranto una struttura sperimentale e innovativa, dotata di proprio personale opportunamente selezionato e qualificato, al fine di supportare la fase di realizzazione degli interventi previsti nel Piano Strategico che interessa tutta la provincia jonica.

La finalità di questo progetto, quindi, è proprio quella di rafforzare la capacità tecnica di progettazione e realizzazione delle azioni del Piano, valorizzando anche i contributi emersi nell’ambito del processo partecipativo della “Casa della Partecipazione” realizzato dalla Regione Puglia per la coprogettazione del Piano Strategico, che ha visto il coinvolgimento di tutti gli stakeholder territoriali (Enti locali, imprese, associazioni di categoria, realtà produttive, centri di ricerca). 

L’obiettivo del “TaLAB” sarà quello di promuovere un coordinamento stabile tra le strutture regionali, e quelle nazionali e locali, in modo da favorire processi territoriali di sviluppo socio-economico, innescando al contempo virtuosi percorsi partecipativi che coinvolgano le comunità interessate nei processi di costruzione e implementazione delle iniziative da realizzare.

Ho espresso oggi la mia grande soddisfazione per l’avvio di questo progetto che rappresenta per tutta l’area jonica una straordinaria opportunità, da un lato, per supportare l’azione amministrativa degli Enti locali interessati dal Piano strategico nella realizzazione degli interventi di pianificazione e di rigenerazione urbana previsti, con il coinvolgimento e la condivisione dei cittadini, e, dall’altro, per mobilitare investimenti privati finalizzati a incrementare l’attrattività di tutto il territorio coinvolto.

Da questo punto di vista il Piano Strategico “Taranto Futuro Prossimo”, elaborato a seguito di un articolato percorso di ascolto e di condivisione sviluppato nel corso di circa due anni, rappresenta una traccia di lavoro fondamentale per rilanciare tutto il territorio jonico, riducendo il tasso di disoccupazione giovanile, aumentando l’occupazione soprattutto femminile, attraendo nuovi investimenti industriali e imprenditoriali, rivitalizzando i centri storici, contribuendo all’innovazione, alla riqualificazione ambientale, oltre che alla riorganizzazione e al potenziamento delle strutture e dei servizi sanitari per i cittadini.

Sono certo che il Laboratorio TaLAB saprà fornire un contributo fondamentale in questo processo destinato ad affermare, per Taranto, un nuovo modello di sviluppo compatibile con l’ambiente, fondato sulle sue storiche vocazioni (il mare, il turismo, la pesca, il commercio, il porto) e non dipendente soltanto dalla grande industria siderurgica.